Vitamine fatte in casa: i germogli

Vitamine fatte in casa: i germogli

Se sei alla ricerca di alimenti ricchi di vitamine e sostanze nutritive benefiche, è il momento di coltivare i germogli! Coltivare i germogli in casa è molto semplice e potrai averli freschi tutti i giorni senza spendere cifre esagerate.

Perché mangiare i germogli?

I germogli sono ricchissimi di proteine vegetali, presenti nella forma dei loro costituenti base, gli aminoacidi: otto di essi, definiti essenziali, non possono essere sintetizzati dal nostro corpo e per questo vanno introdotti costantemente con una buona dieta.

Oltre alle proteine vegetali, i germogli contengono moltissime vitamine, che sono indispensabili per le varie reazioni chimiche alla base delle diverse funzioni del nostro organismo e favoriscono l’assorbimento dei principi nutritivi. I germogli sono una vera e propria fonte naturale di vitamine, che si presentano in quantità molte volte superiore rispetto a quelle presenti nella pianta adulta.

Al pari delle alghe marine, i germogli sono un’ottima fonte di sali minerali e garantiscono la formazione e il giusto funzionamento degli enzimi essenziali al metabolismo.

Come coltivare i germogli?

I benefici dei germogli sono alla portata di tutti e farli crescere in casa è facilissimo: semi, acqua, aria, calore e germogliatore sono i requisiti essenziali.

Il Germogliatore

germogliatore geosprouter

Geo Sprouter può essere definito come uno dei più funzionali e pratici germogliatori manuali in commercio. La sua concezione e gli accorgimenti tecnici lo rendono flessibile ed utilizzabile per tutti i semi da germoglio: leggero e comodo si presta benissimo alle operazioni di annaffiatura e di pulizia in quanto risulta estremamente maneggevole. Uno strumento che non può mancare a coloro che voglio effettuare una produzione domestica di germogli senza pensieri.

germogliatore geo terradisiena

Terradisiena è il germogliatore in terracotta interamente costruito in Italia da crete toscane. La terracotta offre un ideale ambiente di germogliazione poiché, grazie alla sua porosità garantisce un apporto costante e duraturo di umidità ai nostri semi. Si contraddistingue per la sua bellezza, infatti oltre a permettere a qualsiasi seme di germogliare al suo interno, si lascia ammirare in qualsiasi ambiente della casa venga posto.

Prima di iniziare, devi tener presente che i semi aumentano fino a 4 volte il loro volume durante il processo di germinazione. Come prima cosa, bisogna effettuare la pregerminazione, mettendo i semi in acqua per 8-12 ore, utilizzando un comodo contenitore: la quantità di acqua è quella necessaria a ricoprire più che abbondantemente i semi. Passato il tempo necessario, i semi vanno tolti dall’acqua della pregerminazione e sciacquati sotto acqua corrente. A questo punto è possibile disporli nelle varie vaschette, tenendo presente che la vaschetta più bassa non deve essere usata in quanto di raccolta dell’acqua in eccesso. I semi devono essere sempre umidi, vanno bagnati almeno una volta al giorno nebulizzandoli abbondantemente con acqua.

I semi disponibili

Girasole
Cavolo broccolo
Lino
Rucola
Pisello verde
Fieno greco
Ravanello
Chia

Erba medica
Crescione
Trifoglio
Porro
Lenticchia
China rose
Grano saraceno
Soia

Ravanello rosso
Senape
Basilico
Adzuki rosso
Finocchio
Aglio orientale
Cavolo rosso
Ceci