Cosa fare nell’orto a febbraio

Cosa fare nell’orto a febbraio

Solitamente febbraio è pieno inverno, con rischio di gelate o nevicate; pochi hanno voglia di uscire e dedicare tempo all’orto. Qui ti spieghiamo cosa fare nell’orto a febbraio: due cose, ma molto importanti!

  1. Preparare il terreno per la semina
    Operazione fondamentale nell’orto a febbraio è zappare il terreno e prepararlo alla semina successiva. Con il freddo, le gelate (poche, quest’inverno, almeno in Lombardia) il terreno è duro e infeltrito: spaccarne la superficie e rimescolare il terriccio è necessario per arieggiare lo strato superficiale del terreno, portare all’esterno (e quindi ad una temperatura inferiore) eventuali parassiti e microbi dannosi per la semina. Se hai un’orto piccolo e molta energia potrebbe bastarti una zappa o una vanga e il proverbiale olio di gomito: devi riuscire a rimescolare il terreno di almeno 20-25 cm. motozappa ff300Altrimenti devi utilizzare una motozappa, che ti fa risparmiare tempo e fatica: la motozappa riesce a penetrare e sollevare il terreno anche di 30 cm, elimina i resti delle culture precedenti e porta in superficie eventuali sassi che impediscono la crescita elle radici delle piante. Andando più in profondità nel terreno, lo smuove meglio permettendo alle radici delle nuove culture di espandersi più facilmente e anche all’acqua di penetrare meglio. Con la motozappa quindi ottieni risultati migliori.
    Puoi confrontare e acquistare gli attrezzi manuali per la cura dell’orto a febbraio qui.
    Se preferisci usare una motozappa puoi acquistarla in negozio oppure noleggiarla: abbiamo la Honda FF300 oppure la Honda FF500
  2. Programmare le semine e progettare l’orto
    Prendi carta a penna e prova a disegnare la mappa del tuo orto, scegliendo, anche in base all’esposizione solare e alle affinità delle colture, quale e quando spazio dedicare alle tue piante: dove metterai i pomodori? e la lattuga? Dedica un’area agli “esperimenti”, agli ortaggi nuovi che vuoi provare a coltivare oppure a piante su cui devi fare ancora pratica per ottenere risultati degni da portare in tavola! Tra i vantaggi dell’orto non c’è solo frutta e verdura fresca a km0 e sicura, ma anche tanta soddisfazione!